Maiorca, Baleari

Quella che ormai mi sembra un’eternità fa, il viaggio dopo la maturità, Maiorca. Considerando che sono all’ultimo anno di università è davvero cambiato un po’ tutto da quei giorni. Palma di Maiorca è una tappa quasi obbligatoria per chiunque, anche perché offre un turismo adatto a tutte le necessità.

Noi abbiamo soggiornato a Palmanova, diciamo che dopo il periodo di studio quello che ci interessava era goderci un po’ di relax e di mare. Ma è comunque molto vicina a Magaluf, la zona del divertimento e dei locali, ci si arriva tranquillamente a piedi.

Tornassi indietro forse ci sono cose di questa vacanza che organizzerei in maniera diversa, non ero ancora pratica ed è stato il mio primo viaggio all’estero da sola, escludendo quelli con la classe delle superiori. L’anno successivo a Rodi abbiamo noleggiato uno scooter per visitare l’isola, e con il senno poi forse avremmo dovuto farlo anche a Maiorca, perché c’erano molte spiagge belle da vedere che ci siamo persi. Ma sicuramente sarà un valido motivo per ritornarci con più consapevolezza.

Ovviamente poi non si può andare in Spagna senza gustarsi una bella paella e una sangria in riva al mare. La potete trovare un po’ ovunque, ma noi abbiamo trovato sin da subito un ristorante molto carino in cui siamo andati diverse volte, non ricordo il nome, ma si trova sulla sabbia di Playa Es Carregador, a Palmanova.

Maiorca è un’isola completa, che può offrire tutto: divertimenti, relax, belle spiagge dall’acqua trasparente, e ovviamente non potete non visitare la capitale, Palma di Maiorca. Da Palmanova ci si arriva tranquillamente con l’autobus, ci vuole circa un’oretta al costo di 1.20€ (almeno così era nel 2015), sempre che non abbiate noleggiato qualche mezzo.

A Palma di Maiorca potrete fare una passeggiata sotto le palme, vedere l’università, le cattedrali e le piazze principali, e osservare tutte le barche e yatch al porto. Una tappa popolare che non ci siamo persi è l’Hard Rock Cafè, decisamente più grande di quanto mi aspettassi. Devo dire però che questa visita è stata resa piuttosto pesante dai 40 gradi che facevano visto il periodo, 25 Luglio, e quindi dopo un pranzo all’ombra abbiamo optato per un po’ di shopping al Porto Pi Centro Comercial, comodamente raggiungibile con l’autobus, e sulla strada tra Palma di Maiorca e Palmanova, dove avevamo l’hotel.

Foto 25-07-15, 11 46 36 AM

Unica nota negativa del nostro soggiorno è stato l’hotel in cui soggiornavamo, che ci era stato assegnato dall’agenzia viaggi, ed era decisamente al di sotto delle aspettative e di ciò che avevamo letto online. L’assenza di aria condizionata inoltre rendeva la stanza invivibile e di notte non si riuscivamo a chiudere occhio. Di conseguenza dopo le prime due notti abbiamo optato per l’upgrade della stanza pagando una differenza. Per darvi un’idea della differenza, seppur non abissale, vi metto alcune foto.

Non ricorderò questa vacanza come la più bella della mia vita, perché sicuramente con il senno di poi potevo organizzarmi in maniera migliore di modo da goderci il viaggio un po’ di più. Ma ero sicuramente più piccola e inesperta di quanto sono ora, e alla fine quello che più di tutto ci interessava era rilassarci e goderci un po’ di spiaggia e mare, in un periodo di pausa tra la maturità e l’inizio dell’università, cosa che abbiamo senz’altro fatto.
Foto 22-07-15, 8 15 34 PMFoto 22-07-15, 9 10 00 PM

 

 

 

 

 

Il mare è sempre stato uno dei miei punti di riferimento, dovunque vado ho bisogno di vederlo per sentirmi subito meglio e non pensare. Il mare di Maiorca merita una visita, la costa settentrionale è quella meno turistica, ma se siete più interessati alle spiagge limpide e rilassanti, dovreste soggiornare lì. Se invece vi interessa di più la gente, il calore tipico spagnolo, una siesta in una spiaggia affollata e qualche locale, scegliete la zona meridionale, più vicina alla capitale.

DSCF0387

Gli ombrelloni ovviamente sono a pagamento, passa una persona a riscuotere poco dopo che vi siete seduti. Ma nel tardo pomeriggio quando ormai non controllano più potrete appoggiarvi senza problemi per godere di un bel tramonto. Inoltre, visto il clima caldo d’estate, sono ideali anche per un po’ di relax serale.

Ultimo punto, ma non per importanza, troverete tutti i ristoranti che volete, in particolare sul lungo mare, ognuno offrendo cibo spagnolo e Mediterraneo e potrete gustare un po’ di tutto, sempre comodamente seduti in riva al mare.

Di certo vale la pena.

-Valentina

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close